La vision

Home / Torino Smart City / La vision

La Città di Torino, raccogliendo la sfida lanciata nel 2011 dalla Commissione Europea con l’iniziativa Smart Cities & Communities, si è candidata a divenire una “città intelligente”, una città che, nel rispetto dell’ambiente, deve essere capace di produrre alta tecnologia, ridurre i consumi energetici degli edifici, promuovere trasporti puliti e migliorare in generale la qualità della vita dei suoi abitanti all’insegna delle basse emissioni di anidride carbonica.

Una città intelligente riesce a spendere meno e meglio senza abbassare la quantità e la qualità dei servizi forniti a cittadini e imprese.

Investe in innovazione per consumare e inquinare meno.

Sostiene la mobilità dei cittadini con un’efficace rete di trasporti che non impatta sull ’ambiente e riduce la necessità dell’auto privata.

Estende i diritti di cittadinanza attiva con il pieno accesso ai servizi pubblici e all’ informazione, attingendo alle opportunità offerte dalla digitalizzazione degli sportelli.

Torino Smart City vuole essere tutto questo: un nuovo modello di sviluppo, sia sociale sia economico, credibile e fatto di interventi che siano in grado di incidere sulla vita della città.

Il progetto Torino Smart City si pone in continuità con l’approvazione del TAPETurin Action Plan for Energy, un programma di riduzione delle emissioni di CO2 del 40% entro il 2020. Il piano è una delle azioni richieste dalla partecipazione della città al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayor), iniziativa della Commissione europea, sottoscritta dalla Città il 10 febbraio 2009, che anticipava l’intenzione dell’ Ue di stimolare un cambio di mentalità nelle amministrazioni comunali in linea con le indicazioni del Protocollo di Kyoto.

Il TAPE indica i passi da compiere per raggiungere l’obiettivo di riduzione che sono oggi al centro del progetto Torino Smart City.